Regolamento di viaggio

Le “condizioni generali di viaggio” individuano le regole alle quali devono attenersi i passeggeri che usufruiscono del servizio di trasporto pubblico di linea erogato da LINE.

Definizioni

Contratto: il contratto di trasporto tra l’Utente e LINE stipulato con l’acquisto del titolo di viaggio e perfezionato nel momento dell’accesso dell’Utente a bordo del mezzo.

Servizio: il servizio di trasporto effettuato con autobus da LINE.

Utente o Viaggiatore: qualunque persona fisica che usufruisce dei mezzi del trasporto pubblico.

Mezzi: autobus utilizzati nel servizio da LINE.

Titolo di viaggio: documento necessario per attestare la stipula del contratto di trasporto tra l’Utente e LINE.

Obliterare: convalidare, a mezzo dell’apposita apparecchiatura, il titolo di viaggio, per acquisire il diritto ad iniziare il viaggio.

Tariffa: il corrispettivo pagato dall’Utente per acquistare il titolo di viaggio e poter poi usufruire del servizio di trasporto.

Linea: il percorso prefissato, effettuato dal mezzo di trasporto, compreso tra due capolinea e lungo il quale si effettuano le fermate intermedie.

Rete: insieme di linee tra loro connesse funzionalmente.

Viaggio: itinerario prescelto dall’Utente usufruendo del servizio di TPL effettuato dal vettore.

Doveri del viaggiatore

Chi sceglie di utilizzare i mezzi LINE è tenuto a: non salire sui mezzi di trasporto senza un valido titolo di viaggio e/o prenotazione (se obbligatoria); non occupare più di un posto a sedere e, senza averne diritto, i posti prenotati; cedere il posto riservato, se lo si sta occupando, a persone con disabilità, donne in stato di gravidanza, persone in evidente stato di difficoltà deambulatoria; non danneggiare e non sporcare i mezzi e le infrastrutture; rispettare il divieto di fumare; non salire a bordo in stato di ebrezza o dopo aver fatto uso di droghe o altre sostanze ad esse assimilate; rispettare il divieto di trasportare armi da fuoco e armi bianche, ad eccezione delle Forze dell’Ordine in servizio; non tenere comportamenti tali da recare disturbo ad altre persone; non trasportare cose e/o animali senza rispettare le limitazioni/indicazioni stabilite da LINE; non gettare oggetti dal finestrino; non consumare cibi e bevande; non usare i segnali di allarme o qualsiasi altro dispositivo di emergenza se non in caso di grave ed incombente pericolo; non esercitare attività di commercio o attività pubblicitaria senza il preventivo consenso di LINE; attenersi diligentemente a tutte le prescrizioni ed alle formalità relative ai controlli di sicurezza; rispettare scrupolosamente le istruzioni e le disposizioni impartite da LINE e le indicazioni ricevute dagli operatori (personale di guida e/o di controllo) tenendo un comportamento tale da non compromettere in alcun modo la sicurezza del viaggio ed i livelli di servizio per se stesso e per tutti quelli che viaggiano.

Norme comportamentali in salita e discesa

Salita e discesa dagli autobus

La salita e la discesa dagli autobus sono consentite solo in corrispondenza dei capolinea e delle fermate previste lungo i percorsi di linea. Il viaggiatore è tenuto a segnalare per tempo l’intenzione di salire o scendere dall’autobus (utilizzando il segnale di richiesta di fermata), utilizzando le porte contrassegnate con apposita simbologia. Non è ammessa la salita sull’autobus se è già stato raggiunto il numero complessivo massimo di viaggiatori previsto dalla carta di circolazione del veicolo. La salita è consentita solo dalla porta anteriore per gli autobus muniti di due porte e anteriore e posteriore per quelli dotati di tre porte.

Titoli di viaggio

I viaggiatori devono essere in possesso di un valido titolo di viaggio o di un documento attestante l’ammissione alla libera circolazione a bordo degli autobus, in conformità alla normativa vigente. Il viaggiatore deve convalidare il titolo di viaggio non appena salito a bordo, utilizzando le apposite obliteratrici, secondo le modalità di convalida previste per ogni documento. Il documento di viaggio è personale e non è cedibile e deve essere conservato integro e riconoscibile per tutta la durata del viaggio e fino al momento della discesa, avendo valore di scontrino fiscale. In caso di cattivo o mancato funzionamento dell’obliteratrice, il passeggero è tenuto ad avvertire immediatamente il conducente, che provvederà manualmente alla convalida. I viaggiatori in possesso di abbonamento o di tessera di libera circolazione devono esibire il titolo di viaggio al conducente al momento della salita in vettura. Il viaggiatore è tenuto ad esibire il titolo di viaggio ad ogni controllo eseguito da personale appositamente incaricato da LINE, in divisa o in borghese, munito di regolare documento di identificazione. Gli abbonamenti hanno validità solo se abbinati alla tessera di riconoscimento, il cui numero deve essere riportato sul tagliando dell’abbonamento a cura del viaggiatore. I documenti di viaggio sono reperibili a terra presso le rivendite autorizzate e, quando previsto, a bordo bus ed on line tramite App aziendale o portale di Webticketing.

L’abbonamento acquistato online deve essere esibito insieme alla tessera di riconoscimento al personale addetto alla verifica dei titoli di viaggio a bordo mezzo che ne verifica l’autenticità e validità tramite la lettura del QR code (codice a barre bidimensionale) che riporta gli estremi dell’abbonamento nonché dell’abbonato. In caso di smarrimento dell’abbonamento questo può essere stampato direttamente dal file PDF inviato via mail oppure direttamente dalla sezione Webticketing;

Il biglietto acquistato online deve essere esibito direttamente dallo smartphone o tablet grazie al QR code (codice a barre bidimensionale).

Obbligo di declinare le proprie generalità

Il viaggiatore è tenuto a declinare e documentare le proprie generalità al personale aziendale addetto alla vigilanza, in borghese o in divisa, munito di regolare documento di riconoscimento. Nell’esercizio delle loro funzioni gli operatori addetti alla vigilanza sono tutelati dalle norme, anche di diritto penale, previste per i pubblici ufficiali e gli incaricati di pubblico servizio.

Sanzioni

Il viaggiatore è tenuto a declinare e documentare le proprie generalità al personale incaricato da LINE alla vigilanza, in borghese o in divisa, munito di regolare documento di riconoscimento. Nell’esercizio delle loro funzioni gli operatori addetti alla vigilanza sono tutelati dalle norme, anche di diritto penale, previste per i pubblici ufficiali e gli incaricati di pubblico servizio. L’inosservanza di tali obblighi e la violazione dei regolamenti di viaggio comporta l’applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie secondo quanto previsto dalla normativa regionale vigente.

In particolare,
° per i biglietti ordinari di corsa semplice, i carnet 10 vaggi e tutti i documenti che prevedono l’obliterazione per ogni viaggio: la convalida deve essere effettuata contestualmente alla salita a bordo dell’autobus; in caso di malfunzionamento dell’obliteratrice, l’utente deve avvisare il conducente che provvederà direttamente all’annullamento del documento; per tale ragione l’utente deve accedere esclusivamente dalla porta abilitata alla salita. Il documento deve essere conservato a cura dell’utente per tutta la durata del viaggio e fino alla discesa, atteso che l’accertamento può essere svolto anche alle fermate;
° per gli abbonamenti settimanali – mensili – plurimensili – annuali: la convalida deve essere effettuata contestualmente alla salita a bordo dell’autobus durante il primo viaggio di validità dell’abbonamento; in caso di malfunzionamento dell’obliteratrice, l’utente deve avvisare il conducente che provvederà direttamente all’annullamento del documento; per tale ragione l’utente deve accedere esclusivamente dalla porta abilitata alla salita; l’abbonamento deve essere conservato a cura dell’utente per l’intero periodo di validità dello stesso e, se richiesto, mostrato al personale preposto, alla discesa, atteso che l’accertamento può essere svolto anche alle fermate;
° i titoli di viaggio che richiedono la compilazione di dati da parte dell’utente (es. numero di tessera – cancellazione giorni di non utilizzo etc.) sono ritenuti validi solo se completi;
° i titoli di viaggio che richiedono la tessera di riconoscimento sono ritenuti validi solo se accompagnati da tale tessera in corso di validità.

SANZIONI AMMINISTRATIVE A DECORRERE DAL 13 APRILE 2015

La violazione di una o più delle condizioni sopra richiamate dà luogo alla sanzione amministrativa disciplinata dalla Legge 24.11.1981 n.689 s.m.i secondo le disposizioni determinate dalla Legge Regione Lombardia 04.04.2012 n.6 modificata ed integrata dalla Legge Regione Lombardia 10.12.2013 n.18, con applicazione degli importi che seguono.

IMPORTI IN VIGORE DAL 13 APRILE 2015

Sanzione Amministrativa 140,00 €
(pari a 100 volte il costo del biglietto di classe minima TUR –
Tariffa Unica Regione Lombardia)

° Se pagata entro 60 giorni dalla contestazione o dalla notifica: € 46,60 oltre a € 15,00 per spese amministrative ed € 1,40 per costo del biglietto = € 63,00
° Se pagata entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notifica: € 32,60 oltre ad € 15,00 per spese amministrative ed € 1,40 percosto del biglietto = € 49,00
° Se pagata all’atto della contestazione ovvero entro la stessa giornata presso una delle sedi sotto riportate*: € 32,60 per oltre ad € 1,40 costo del biglietto = € 34,00
°
Se pagata oltre 60 giorni dalla contestazione o dalla notifica: € 140,00 oltre ad € 15,00 per spese amministrative ed € 1,40 per costo del biglietto = € 156,40
°
Se l’utente è titolare di abbonamento che non è in grado di esibire all’atto della controllo e dimostra il regolare possesso entro 5 giorni dalla contestazione: € 15,00 per spese amministrative = € 15,00

*L’estensione del pagamento all’intera giornata è una ulteriore concessione che può essere attuata esclusivamente se coincidente alla data della violazione.

Riferimenti normativi:

  1. Legge Regione Lombardia 04.04.2012 n.6
  2. Legge Regione Lombardia 10.12.2013 n.18
  3. Delibera Giunta Regionale 9 gennaio 2015 n.X/3007

Si evidenzia che l’articolo 46 della Legge RL 04.04.2012 n.6 prevede che in caso di reiterazione della violazione entro tre anni, la sanzione è raddoppiata; ne consegue che, se all’esito delle verifiche, risulta la recidività, al trasgressore sarà notificato l’importo previsto ai sensi e per gli effetti di quanto precede.

Il pagamento della sanzione può essere effettuato:
− a mezzo bollettino sul conto corrente postale n.19351774 intestato a LINE Spa – Via Cavallotti, 62 – 26900 LODI riportando nello spazio della causale il numero e la data del verbale
− direttamente presso le sedi LINE di Lodi in Via Cavallotti n.62 e di Pavia in Via Donegani n.21

Salva l’eventuale responsabilità penale, i beneficiari delle agevolazioni regionali previste all’articolo 45 della Legge RL 04.04.2012 n.6, sono puniti con la sanzione pecuniaria da 500,00€ a 1.000,00€ nel caso di accertamento del mancato possesso di uno o più dei requisiti per il riconoscimento del beneficio.

Per effetto di quanto precede, qualora un utente sia sprovvisto del proprio abbonamento in corso di validità all’atto dell’accertamento, per ottenere l’archiviazione della sanzione, il medesimo deve recarsi presso uno degli uffici e negli orari sotto indicati, entro cinque giorni dalla data della sanzione, munito dell’abbonamento e della relativa tessera di riconoscimento in originale.

L’archiviazione della sanzione, previa verifica della regolarità della documentazione presentata, sarà subordinata al pagamento di € 15,00 quale contributo delle spese amministrative.

Uffici dove recarsi per la dimostrazione del possesso dell’abbonamento:

LINE – Via Donegani, 21 – 27100  PAVIA
Dal lunedì al venerdì feriali
• Dalle ore 08.30 alle ore 12.30
• Dalle ore 13.30 alle ore 16.00

Si precisa che
• l’abbonamento presentato deve essere in corso di validità ossia deve essere regolarmente compilato nelle parti richieste e deve essere stato convalidato in data/orario antecedente alla sanzione;
• ai fini della dimostrazione della titolarità dell’abbonamento, lo stesso deve essere accompagnato da tessera di riconoscimento, per tale ragione sono ammessi solo gli abbonamenti che prevedono la tessera di riconoscimento;
• l’abbonamento e la tessera di riconoscimento devono essere presentati in originale, a tal fine non saranno considerati validi riproduzioni della documentazione in fotocopia, per fax o per scansione;
• le presenti disposizioni valgono anche per i titolari di abbonamenti “Io viaggio ovunque in Lombardia” – “Io viaggio ovunque in Provincia”.

Scritti difensivi

Avverso la sanzione amministrativa è possibile presentare scritti difensivi e documenti entro 30 giorni dalla data del verbale o dell’eventuale notifica, indirizzandoli alla Direzione di LINE Spa in Via Cavallotti, 62 – 26900 LODI, in uno dei seguenti modi:
− per posta ordinaria all’indirizzo sopra indicato
− per e-mail all’indirizzo info@lineservizi.it
− per PEC lineservizi@raccomandata-ar.com
− per fax al n.0371.67016 (solo se non devono essere allegate copie dei documenti di viaggio)

Gli scritti difensivi dovranno comprendere:
− nome e cognome, indirizzo del sanzionato
− nome e cognome, indirizzo del responsabile, nel caso di minorenni
− numero e data del verbale
− causale della sanzione
− giustificazioni per cui si richiede l’archiviazione della sanzione
− eventuale documentazione da allegare
− firma

All’esito dell’esame degli scritti e della documentazione presentata, la Direzione emette apposita Ordinanza.

Per tutto quanto qui non espressamente riportato, si rimanda alle Condizioni Generali di Viaggio, alla Carta della Mobilità, alle Leggi ed ai Regolamenti vigenti.

Sinistri trasportati

In caso di infortuni causati ai passeggeri durante la permanenza a bordo dell’autobus od all’atto della salita/discesa dallo stesso, il viaggiatore interessato deve avvertire immediatamente – nel caso di infortunio non rilevato dal conducente – il conducente stesso, segnalando l’accaduto. L’infortunato deve successivamente inoltrare circostanziata e tempestiva denuncia a LINE, a mezzo raccomandata, per l’apertura della pratica di sinistro entro tre giorni. La denuncia deve riportare il luogo, la data, l’ora, la descrizione e la dinamica del fatto, la linea e la direzione percorsa, la matricola e la targa dell’automezzo e la matricola del conducente LINE. Alla denuncia dovrà essere allegata copia del biglietto o abbonamento convalidato e un certificato medico. Non potranno essere considerati casi in cui non è stato informato immediatamente il conducente e quelli in cui non sono stati comunicati i dati richiesti nei tempi previsti.

Trasporto di bambini

Ogni viaggiatore provvisto di regolare titolo di viaggio può far viaggiare gratuitamente con sé un bambino di altezza non superiore al metro. Qualora accompagni più bambini inferiori al metro di altezza, il viaggiatore deve acquistare, oltre al biglietto per sé, un biglietto ogni due bambini. I bambini possono occupare singolarmente tanti posti a sedere quanti sono i biglietti acquistati.
Il telaio del passeggino o della carrozzina deve essere di norma chiuso ed il bambino devo essere tenuto per mano o in braccio. I passeggini e carrozzine possono essere mantenuti aperti nella postazione dei disabili con carrozzina, ove presente e quando libera, solo se disposti contromarcia, appoggiati allo schienale della postazione, con le ruote bloccate dai freni durante la marcia e con il telaio fissato con la cintura di sicurezza (ove presente). Il portatore di handicap ha la precedenza sull’utilizzo della postazione.

Disabili

LINE mette a disposizione dei propri utenti bus con pedana estraibile sui quali è possibile viaggiare in carrozzina.  Durante il trasporto è obbligatorio che sia il passeggero che la carrozzina siano sempre agganciati ai sistemi di ritenuta dell’autobus (ove presenti e secondo la normativa applicabile al servizio), bloccata con il proprio freno delle ruote e posizionata nello spazio dedicato. In caso non ci sia garanzia di queste condizioni LINE non si assume la responsabilità di caricare il passeggero con la carrozzina, tutelando così sia il passeggero diversamente abile che gli altri passeggeri trasportati. Essendo gli autobus omologati per un solo posto adibito al trasporto di carrozzine, qualora l’unico posto disponibile sia già occupato da utente disabile in carrozzina, non sarà possibile consentire l’accesso agli eventuali successivi fruitori.

La quasi totalità dei mezzi è attrezzata, tuttavia ci sono alcuni autobus che non sono dotati di pedana per il trasporto di utenti diversamente abili, per questo non è possibile garantire che sul servizio ci sia giornalmente, allo stesso orario, un mezzo idoneo allo scopo.

Trasporto di animali domestici

E’ consentito il trasporto di animali domestici di piccola taglia a condizione che agli stessi siano applicati congegni atti a renderli inoffensivi (museruole, gabbiette, scatole, eccetera) e che siano accompagnati;

I cani guida per non vedenti sono ammessi a viaggiare gratuitamente a meno che il non vedente sia assistito da accompagnatore con viaggio gratuito; per tutti gli altri animali domestici deve essere acquistato il relativo biglietto secondo le tariffe in vigore;

Durante il trasporto l’animale deve essere tenuto al guinzaglio, in braccio e presso la persona che l’accompagna (mai sui sedili), in modo da non ingombrare la piattaforma, la corsia o le porte e non deve arrecare disturbo ai viaggiatori: qualora ciò avvenisse, l’animale sarà allontanato dall’autobus senza che per questo il viaggiatore abbia diritto al rimborso dei biglietti;

Se l’animale insudicia o deteriora il veicolo il viaggiatore è tenuto al rimborso dei danni;

Il trasporto di animali, esclusi i cani guida, può essere limitato o rifiutato in caso di affollamento dell’autobus od altre esigenze di servizio, a giudizio del personale di LINE.

Trasporto di bagagli

Ciascun viaggiatore ha diritto di portare gratuitamente con sé un solo bagaglio il cui lato maggiore non superi i 50cm.  E’ consentito il trasporto gratuito di una borsa a rotelle per la spesa, una cartella porta disegni e strumenti musicali di piccole dimensioni oltre al passeggino per bambini secondo quanto previsto dal regolamento. Per ogni ulteriore bagaglio e per quelli che eccedono tali dimensioni il viaggiatore è tenuto ad acquistare un regolare biglietto secondo le tariffe in vigore.

A fronte dell’acquisto del regolare biglietto è consentito trasportare biciclette pieghevoli, purché ripiegate non superino le dimensioni di cm 80x110x40 e posizionate nella postazione dei disabili con carrozzina, ove presente e quando libera.

Il viaggiatore che trasporta bagagli, colli o pacchi non riposti nell’apposito bagagliaio (solo per autobus extraurbani) è responsabile della loro custodia e dei danni che i medesimi dovessero eventualmente arrecare a cose e/o persone.

I bagagli devono essere tenuti in posizione tale da non ostacolare il passaggio dei viaggiatori, oltre a salvaguardare la loro incolumità.

Sono esclusi dal trasporto i bagagli che eccedono nel loro lato maggiore i 90cm, le merci pericolose e nocive, nonché materiale infiammabile. In deroga alla misura dei 90cm può essere trasportato: un paio di sci con racchette, una fascia di canna da pesca, una sacca da golf e attrezzi da scherma purché contenuti in apposita custodia. Per tutte le altre tipologie di bagagli, dietro pagamento di regolare biglietto, è facoltà del conducente acconsentire o meno al trasporto del bagaglio.

La perdita e l’avaria al bagaglio dei viaggiatori sono soggette a responsabilità aziendale se determinate da causa imputabile a LINE; in ogni caso il risarcimento del danno non può eccedere i limiti previsti articolo 2 della legge 22 agosto 1985, n. 450.

LINE si riserva di rivalersi sul passeggero per eventuali danni causati dalla natura del suo bagaglio.

Prescrizioni per la sicurezza dei viaggiatori

Gli autobus sono omologati per il trasporto di un determinato numero di persone, di cui una parte con posti a sedere ed una parte con posti in piedi. I viaggiatori sono tenuti ad osservare le seguenti norme, poste a tutela della loro incolumità e sicurezza: occupare tutti i posti a sedere fino a che ve ne sia disponibilità e rimanere seduti per tutta la durata del viaggio, fino a che il mezzo non si sia fermato. Viaggiare in piedi solo lungo i tratti per i quali non vi sia disponibilità di posti a sedere, sorreggendosi alle maniglie, ai sostegni ed ai mancorrenti. Vigilare sulla sicurezza ed incolumità delle persone, degli animali e delle cose che restano sotto la loro custodia. LINE declina ogni responsabilità in caso di incidenti subiti dai viaggiatori che non si siano attenuti alle prescrizioni sopra indicate. Il viaggiatore deve attenersi a tutte le altre avvertenze e disposizioni emanate dal personale aziendale per la sicurezza e la regolarità del servizio.

Cinture di sicurezza

È obbligatorio allacciare le cinture di sicurezza in caso l’autobus ne sia dotato. Tale obbligo non sussiste per i passeggeri degli autobus autorizzati al trasporto in piedi e che circolano in zone urbane. In caso di mancata ottemperanza di quanto previsto si è soggetti alle sanzioni di legge (C.d.S. art. 172). Tale norma non interferisce con le disposizioni che consentono il trasporto in piedi su autobus di linea.

Oggetti smarriti

Gli oggetti eventualmente rinvenuti a bordo degli autobus o nei locali aperti al pubblico possono essere reclamati dal legittimo titolare, previa puntuale descrizione dell’oggetto smarrito e dimostrazione della titolarità dell’oggetto.

Gli oggetti e/o documenti rinvenuti vengono custoditi presso la sede LINE di Pavia per un periodo di due mesi.

Orari al pubblico

Gli orari esposti al pubblico possono subire variazioni per esigenze di servizio, caso fortuito o cause di forza maggiore. LINE declina ogni responsabilità per le conseguenze derivanti da ritardi, perdute coincidenze e qualsiasi altro evento indipendente dalla propria volontà.

Reclami e suggerimenti

Il reclamo

Il reclamo è un’azione che il cliente può presentare, in qualsiasi forma e con qualsiasi modalità, per comunicare che la prestazione fornita non è coerente con le sue aspettative, relativamente ad uno o più requisiti del servizio.

Ad esempio:
° omissioni di corsa/fermata
° omissioni e carenze connesse alla vendita dei documenti di viaggio 
° omissioni e carenze di informazioni 
° omissioni e carenze concernenti l’integrazione modale 
° anticipi/ritardi 
° irregolarità di guida 
° inadeguatezza degli aspetti relazionali e comportamentali 
° inadeguatezza dei mezzi (pulizia, manutenzione, comfort, eccetera) 
° inadeguatezza degli impianti di fermata 
° sovraffollamento 
° disagi per nuovi orari 
° inquinamento

Oltre al reclamo, il passeggero può presentare a LINE altre segnalazioni, quali proposte, suggerimenti, richieste relative al servizio, eccetera.

Presentazione

Il passeggero può presentare le sue segnalazioni con le seguenti modalità:
telefonicamente, ai seguenti recapiti:
– numero verde 800.11.17.17, attivo dal lunedì al venerdì nei giorni feriali, dalle ore 8.00 alle ore 17.30; sabato nei giorni feriali dalle ore 8.00 alle ore 11.15 e dalle 12.15 alle 16.00.
personalmente o per iscritto, 26900 LODI (LO), Via Felice Cavallotti n. 62, (telefax: 0371.67016)
in forma elettronica, utilizzando l’indirizzo di posta elettronica info@lineservizi.it

Riscontro

I reclami e le altre comunicazioni del cliente vengono protocollati, registrati, istruiti dal responsabile e riscontrati dall’Ufficio Affari Generali e Giuridici di LINE (AG).

Il riscontro può essere scritto o telefonico, a seconda della richiesta del cliente, ed è effettuato entro trenta giorni dalla data del protocollo di ricezione, salvo situazioni particolari che richiedano accertamenti prolungati; in questo caso il cliente riceverà da LINE una risposta interlocutoria, con le opportune indicazioni e motivazioni.

Non saranno riscontrate le segnalazioni anonime o con dati personali incompleti (nome, cognome, indirizzo e/o telefono).

Rimborso dei titoli di viaggio

Il rimborso dei titoli di viaggio non utilizzati è ammesso con le modalità definite dalla Regione e dagli Enti pubblici affidanti;

Le richieste di rimborso devono essere inviate via posta ordinaria all’indirizzo della sede LINE Spa di Via Felice Cavallotti n. 62, 26900 Lodi o via mail all’indirizzo richiesta.rimborsi@lineservizi.it;

E’ vietata la cessione dei titoli di viaggio nominativi e, dopo l’inizio del viaggio, la cessione dei titoli di viaggio non nominativi (ticket crossing);

Le Tessere di Riconoscimento non essendo titoli di viaggio non sono rimborsabili.

Fotografie e riprese televisive e cinematografiche

Le riprese fotografiche, televisive e cinematografiche devono essere preventivamente autorizzate dalla Direzione di LINE; in caso contrario sono vietate. I viaggiatori prendono atto che la flotta di LINE è dotata di sistemi di videosorveglianza le cui riprese sono controllate e conservate in conformità alla normativa vigente in materia e connesse alle finalità del servizio.

Privacy

LINE tratta, archivia e protegge i dati di cui viene in possesso in base alla vigente normativa.

Norme finali

Il viaggiatore che contravviene alle norme comportamentali di cui al presente regolamento può non essere accettato in vettura o essere fatto scendere prima di avere completato il viaggio, ad opera del personale di servizio o dei controllori e funzionari di LINE, senza alcun pregiudizio per l’eventuale ulteriore azione legale. Le persone allontanate nel corso del viaggio non hanno diritto ad alcun rimborso per il percorso ancora da effettuare. Nel caso di controversie circa lo svolgimento del servizio e sulla interpretazione delle norme suddette si invitano i signori viaggiatori ad evitare qualsiasi discussione con il personale e a far pervenire le proprie segnalazioni alla Direzione Generale di LINE, Via Felice Cavallotti, 62 – 26900 Lodi – e-mail info@lineservizi.it